Mattoncini “Grangemouth”

Finalmente anch’io possiedo un mattoncino 2×4 “marbled”! E non solo, è un mattoncino Grangemouth!

Sembra che parlo arabo, ora mi spiego. Un mattoncino “marbled” (tradotto sarebbe “con venature”, “come il marmo”) è un mattoncino prodotto da uno stampo in cui invece di ABS di un solo colore viene inserito ABS di più colori, con risultati tipicamente spettacolari. La cosa non avviene normalmente (con qualche eccezione), se non per errore o quando uno stampo passa dal produrre pezzi di un colore a produrre pezzi di un altro colore, ma nel caso in questione sembra che le cose siano andate diversamente.

Sono molti mesi che volevo parlare dei mattoncini di test e alla fine ho deciso di partire di questi – tra i più rari – invece che da quelli più comuni di cui parlerò quindi in futuro…

Prima di tutto le fonti. Al solito Gary Istok fornisce molti dei dettagli senza i quali saremmo perduti. In questo caso l’ha fatto sul forum di Brickset. Inoltre questo post su Flickr di WRme2 riassume sostanzialmente tutta la faccenda e sembra essere il più aggiornato, vi consiglio di andarlo a vedere anche per tutte le meravigliose foto postate nei commenti. Altre informazioni ancora provengono da questo topic, sempre dal forum di Brickset. E molto si trova anche sul forum di BrickLink.

Qui si può veder il “pip” sul lato corto.

Questi mattoncini vengono generalmente chiamati “Grangemouth”. Grangemouth è una città scozzese situata tra Stirling e Edimburgo. Tra gli anni 60 e la fine degli anni 70, molti dei pezzi destinati a Regno Unito, Irlanda e Australia venivano prodotti in una fabbrica LEGO® situata a Wrexham, in Galles. I materiali destinati alla produzione per questa fabbrica provenivano da un’azienda chiamata Borg Warner Chemicals, di Grangemouth, appunto. Questa è stata una “riscoperta” abbastanza recente, del 2014. Prima non si sapeva da dove provenisse il materiale e tutti questi mattoncini venivano definiti genericamente “Wrexham”.

Questa azienda chimica aveva degli stampi LEGO che gli erano stati forniti per fare dei test sulla qualità. I dettagli su questi stampi sono abbastanza complessi e tecnici, per farla breve basti dire che verso la fine degli anni 70 avevano uno stampo che produceva quattro mattoncini 2×4 alla volta con i codici (sotto il mattoncino) che andavano da F1 a F4.

Foto del lato inferiore del mattoncino
Questo mattoncino è un F3.

Diversi mattoncini di test furono prodotti con questo stampo nei colori normali disponibili allora e sono facili da identificare controllando appunto il codice sotto il mattoncino.

Attorno al 1977 o 1978, alcuni dipendenti della Borg Warner Chemicals decisero di fare alcuni esperimenti con questo stampo (forse semplicemente per divertirsi?), producendo diversi mattoncini marbled che regalarono poi a dei bambini.

Subito dopo la produzione cessò, qualcuno pensa persino come conseguenza di questa iniziativa (che non si sa se fosse stata autorizzata da LEGO o meno), ma naturalmente non è realmente dato a sapersi e probabilmente sarebbe terminata a prescindere. C’è anche una versione che dice che ormai la notizia della fine della produzione fosse già arrivata, quando questi mattoncini sono stati prodotti.

Comunque sia andata, così sono nati questi spettacolari mattoncini.

Da confrontare con questa foto

Prossimi post sui mattoncini di test: BASF e Bayer!

Pubblicato da

Francesco

AFOL. ItLUG Ambassador. LEGO®‎ history geek.

One thought on “Mattoncini “Grangemouth””

Rispondi