“Guida turistica” di Billund

Billund è ormai da decenni meta di turisti da tutto il mondo, ma fino a pochi mesi fa questi turisti si limitavano al percorso aeroporto -> hotel -> LEGOLAND e viceversa. Oggi, con l’apertura della LEGO House, questo sta cambiando e la gente sta finalmente iniziando a dirigersi anche verso il centro del paese. Ma oltre a LEGOLAND e alla LEGO House ci sono decine di altre cose relative alla storia LEGO che si possono vedere semplicemente facendo una passeggiata a piedi per il paese, nonostante le sue dimensioni molto ridotte.

(English version of the map)

Ho pensato di compilare quindi una breve “guida turistica” per chi si troverà a essere a Billund e vorrà conoscere qualcosa di più della storia LEGO. La cartina inclusa qui sopra include tutte le “attrazioni” che si possono vedere in paese… e qualcosa anche fuori. Seguite questa mappa per vedere esattamente dove sono situati i vari punti di interesse e per trovare altre immagini e altre informazioni oltre a quelle contenute in questo articolo. La mappa continuerà naturalmente a essere aggiornata in futuro!

Disclaimer: Tranne dove diversamente indicato, gli edifici di cui si parlerà non sono edifici ad accesso pubblico. Fanno eccezione chiaramente gli alberghi, i musei, le chiese, i parchi e le… statue!

Iniziamo il nostro giro dal centro. Siete stati alla LEGO House per qualche ora e volete prendere un po’ d’aria; dove si può andare? La LEGO House sorge sul terreno dove precedentemente si trovavano il municipio e altri uffici pubblici, quindi è letteralmente al centro del paese. Uscendo dal lato nord-ovest (la porta di fianco al LEGO Store) ci si trova subito davanti la System House.

La System House è nata come edificio amministrativo costruito in due fasi; nel 1958 la sezione a un piano che dà su Systemvej e nel 1961 quella a due piani che dà su Hovedgaden. In origine al suo interno si trovavano gli uffici in cui venivano gestite le sedi internazionali dell’azienda, tant’è che sul tetto dell’edificio in Systemvej sventolavano spesso le bandiere dei paesi di queste sedi e ogni volta che c’era un rappresentante in visita si issava la sua bandiera. Ora l’edificio fa parte del museo privato LEGO Idea House e fino a qualche mese fa attraverso le sue finestre era possibile ammirare una collezione di set LEGO in ordine cronologico con anche una bella storia LEGO da seguire su pannelli attaccati alle finestre. Ora questa sezione sembra essere in fase di ristrutturazione.

Continuando lungo Hovedgaden troviamo ovviamente l’edificio che tutti conoscono, la Lion House, nota anche come Ole Kirk’s House. Costruita nel 1924 dopo che un incendio aveva distrutto la precedente abitazione e la bottega di Ole, è stata per molti anni la sede LEGO per poi essere ceduta al comune ed essere usata come municipio del paese per tornare infine alla LEGO Foundation e far parte, oggi, della LEGO Idea House. La sezione di museo al suo interno, relativa ai primi anni di attività di Ole, è stata rifatta nel 2017 (si può intravedere curiosando dalle finestre).

Percorriamo ancora qualche metro lungo Hovedgaden e arriviamo al numero 34 della via… sembrerebbe un’abitazione privata normalissima all’apparenza, ma in realtà si tratta dell’ultimo edificio la cui struttura in legno è stata realizzata nel 1931 da Ole Kirk Kristiansen prima di chiudere la sua prima falegnameria (e riaprire subito dopo con quella che sarebbe diventata la LEGO).

Torniamo quindi indietro verso il centro sempre lungo Hovedgaden, ma giriamo a sinistra lungo Tvaervej per giungere alla via parallela, chiamata Ole Kirksvej. Già dal nome potrete capire che questa via avrà una storia interessante; fu infatti fatta costruire da Ole all’inizio degli anni 40 per dare un luogo comodo (e vicino al lavoro) dove vivere ai suoi dipendenti, fornendolo di impianti e fognatura. Curiosamente, se percorrete questa via verso il centro, troverete sulla sinistra una serie di nuovi condomini… ancora oggi destinati ai dipendenti LEGO.

Sulla destra invece troverete un enorme edificio nuovissimo; si tratta del parcheggio della LEGO House (ingresso in auto da Hovedgaden, uscita in Ole Kirksvej) realizzato utilizzando i mattoni recuperati dalla dismissione della fabbrica di Højmarksvej. Quando raggiungete il parcheggio, girate a destra nella via pedonale che lo costeggia e che costeggia anche la vecchia fabbrica… vi ritroverete di nuovo alla Lion House.

Ripassate dalla System House e questa volta prendete Systemvej (anche qui il nome è abbastanza esplicito… il System in questione è quello LEGO e la via si chiama così dal 1959). Subito dopo la System House troverete la vecchia fabbrica (con l’ingresso dell’attuale LEGO Idea House) costruita dopo l’incendio del 1942 e dismessa dopo quello del 1960. Nel giardino di fronte, c’è la meridiana donata dai dipendenti a Ole per i 25 anni dell’azienda nel 1957 (anche se sappiamo che non è realmente quella).
Sull’altro lato della strada invece c’è un edificio dedicato a Dagny Holm (storica designer LEGO, responsabile delle costruzioni originali di LEGOLAND) mentre più in su lungo la via si trova una vetrinetta che ha sempre una mini esposizione LEGO. Lo scorso anno per molti mesi ce n’è stata una bellissima dedicata a Fabuland.

Innovation House
Continuando a salire si può vedere il retro dell’enorme e particolare edificio chiamato Innovation House, con i suoi caratteristici pannelli. Nel caso quelli giusti fossero aperti, potrete sbirciare nelle finestre e intravedere i mitici armadi con i pezzi che i designer usano per progettare. L’Innovation House è infatti il luogo dove lavora buona parte dei designer e dove vengono quindi progettati i set LEGO. Giunti in fondo alla via, girando a destra lungo Hans Jensenvej troverete sulla sinistra il parcheggio dei dipendenti LEGO e il cantiere della nuova sede che prenderà il posto dell’attuale e dell’ormai non più esistente fabbrica Højmarksvej costruita nel 1971 e abbattuta nel 2015, i cui mattoni sono stati utilizzati per costruire il parcheggio della LEGO House visto prima. Sotto le fondamenta della fabbrica sono stati rinvenuti alcuni stampi di vecchi pezzi; allora usava infatti “tumularli” in questo modo per accertarsi che non finissero in mano alla concorrenza.

Cantiere della nuova sede.

È possibile osservare il cantiere da veri umarell, girando a sinistra per Astvej e salendo sulla postazione di osservazione pubblica situata di fianco ai container degli operai.
Nello stesso posto, girandovi, potete ammirare la prima delle numerose sculture che incontreremo a Billund; si tratta di LEGO Symbolik, di Arnold Boutrup (noto principalmente per esser stato progettista e primo direttore di LEGOLAND), donata dal comune alla LEGO nel 1982, per i cinquant’anni dell’azienda.

Il vecchio logo lego si intravede dalla finestra…
Già che siamo in Astvej continuiamo a salire e ci ritroveremo sulla sinistra la sede LEGO. La sede si trova qui dal 1972, quando è stato costruito l’edificio, ma tra poco verrà spostata nel nuovo mega complesso in costruzione di fianco. A un certo punto dovranno distruggere anche questo edificio per lasciar spazio al nuovo. Una cosa che mi mancherà vedere passando di lì è il logo LEGO anni 60 realizzato con pezzi trasparenti dall’AFOL Bruno Kurth per i 75 anni dell’azienda e donato a Kjeld Kirk Kristiansen, Jørgen Vig Knudstorp e Jette Orduna (della LEGO Idea House). Questa dovrebbe essere la copia di JVK, si nota spesso alle sue spalle in diversi comunicati video.

Procedendo per Astvej sulla sinistra troviamo altri edifici amministrativi e IT (nel bosco!) e iniziamo a costeggiare LEGOLAND; sulla destra invece troviamo l’Hotel LEGOLAND. Nato come Esso Motor Hotel nel 1968 è stato acquistato da LEGO nel 1974 diventando Hotel vis-à-vis. Dal 1991 ha preso il nome di Hotel LEGOLAND. Procedendo lungo la strada si arriva all’ingresso vero e proprio del parco, dove possiamo trovare anche una piccola statua realizzata nel 1993 per festeggiarne i 25 anni.

Pur sconsigliando di andarci a piedi (ci vuole una mezzoretta scarsa), proseguendo lungo il parco e girando poi a destra alla rotonda si arriva all’aeroporto… nato come aeroporto LEGO nel 1962, e diventato poi pubblico nel 1964.

La chiesa di Billund
Torniamo invece verso il centro lungo Astvej (notando il cantiere del futuro LEGOLAND® Castle Hotel e giriamo a sinistra lungo Hans Jensenvej. Qui troviamo il Billund Centret e la chiesa di Billund. Entrambi costruiti dalla Ole Kirk Foundation e inaugurati nel 1973, furono donati alla città e alla parrocchia. A sud della chiesa parte anche il Skulpturpark, un percorso in un piccolo parco con numerose sculture (principalmente non LEGO).

Di fronte alla chiesa troviamo un’altra statua celebrativa, Legende børn (Bambini che giocano), donata dai dipendenti LEGO A Godtfred Kirk Christiansen in occasione dei suoi 70 anni nel 1990. E dietro a questa il futuro Teddy Bear Museum che sorgerà nella ex casa e giardini di Edith Kirk Christiansen, moglie di Godtfred, madre di Kjeld e purtroppo recentemente deceduta.

Per terminare il nostro tour (se vi avanza un’oretta), dobbiamo abbandonare il centro e fare quattro passi in più… alla rotonda giriamo a sinistra e più avanti a destra per entrare in Kløvermarken. Qui troviamo la sede di LEGO Education che è solo una delle attività che ci sono oggi in quella che un tempo era la fabbrica di Kløvermarken. Costruita nel 1976 per la finitura dei pezzi DUPLO, la ex-fabbrica è infatti ora principalmente dedicata ad altro (come il celebre negozio riservato ai dipendenti).

Uscendo da Kløvermarken e prendendo Kløvervej verso sud si passa davanti alla sede Modulex che dal 2009 non è più un’azienda LEGO, ma che continua ad avere la sede qui a Billund.

Giunti alla rotonda si prosegue dritti e poi si gira subito a sinistra per Kornmarken… che porta all’omonima fabbrica, costruita nel 1988 e attualmente unica fabbrica ancora in attività a Billund. È questa la fabbrica che si visita in occasione delle visite guidate. Di fronte si trova anche la vecchia fabbrica di Rugmarken, aperta nel 1994 principalmente per il confezionamento, ma di cui oggi,di proprietà LEGO, restano solo alcuni uffici.

Questo termina il giro turistico nel paese di Billund. Se avete un’automobile potete andare anche in una manciata di altri posti interessanti:

  • Omvraa. In questa località è nato Ole Kirk Kristiansen nel 1891. Io ci ho trovato solo un paio di cascine e qualche mucca!
  • Chiesa di Skjoldbjerg. Chiesa costruita da Ole e aperta nel 1921, uno dei suoi primi lavori (per il quale perse dei soldi).
  • Karolinelund. Casa costruita da Ole nel 1923. Oggi è un albergo. (!)
  • Caseificio di Randbøl. Oggi abbandonato, anche questo edificio dovrebbe essere stato costruito da Ole.

Ricordate infine che l’ingresso alla piazza della LEGO House, la Ole Kirks Plads, è gratuito… e che se vi servono dei bagni li potete trovare lì o nel parcheggio della LEGO House (ogni guida turistica che si rispetti deve citare i bagni!)

Pubblicato da

Francesco

AFOL. ItLUG Ambassador. LEGO®‎ history geek.

Rispondi